The World of Shamanism di R. Walsh (2007) – 2 CAPITOLO

2 CAPITOLO: PERCHE’ LO SCIAMANISMO?

Secondo Stan grof, non abbiamo gli strumenti intellettuali per comprendere le esperienze transpersonali se e quando queste si presentano alla nostra coscienza.

La psicologia, ma soprattutto l’antropologia, sono le discipline che si sono misurate con il fenomeno dello sciamanismo.

Il contributo della psicologia

Per decenni la psicologia ha frainteso il fenomeno dello sciamanismo, anche perchè non aveva dati sufficienti nè aveva esperienze dirette del caso. La teoria freudiana, tanto per cominciare, ha considerato la fenomenologia religiosa, da un lato come set di meccanismi difensivi, dall’altro come psicopatologia. Le esperienze di trascendenza sono state viste come regressioni nevrotiche o psicosi. Gli sciamani sono stati interpretati come persone disturbate. Molti comportamenti sciamanici sono stati etichettati come schizofrenia, epilessia, isteria.

 

continua a leggere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...